Le pleadi

le sette sorelleA volte i preconcetti si devono abbandonare. Mi è capitato di leggere Le sette sorelle di Lucinda Riley, ho sempre pensato che scrivesse libri di poco conto, senza spessore, insomma non annoverabile a tutto ciò che appartiene alla letteratura, invece mi ritrovo qui a recensirlo in maniera entusiastica. La lettura del romanzo mi ha impegnata soli quattro giorni, pur essendo un bel tomo, una lettura piacevolissima , scorrevole e la storia si incastra perfettamente nella trama creata, ossia non ci sono buchi di narrazione.

Il libro racconta la storia di sette sorelle adottate in tenera età provenienti dai quattro lati della terra. L’uomo che le ha adottate si fa chiamare Pa’ Salt, figura misteriosa del quale non si sa di preciso che lavoro abbia fatto nella sua vita, come abbia accumulato tutti quei soldi, quali erano i suoi parenti e del perché abbia adottato proprio loro, così diverse l’una dall’altra.

Le ragazze vivono e crescono felici in Svizzera in una tenuta meravigliosa, da favola chiamata Atlantis. Ma un bel giorno, quando le ragazze sono ormai adulte ed in giro per il mondo per costruire la loro indipendenza e la loro vita, vengono contattate perché il loro adorato padre è deceduto, devono far ritorno a casa per il testamento.

Il padre lascia per ognuna di loro, oltre che beni materiali, una lettera con le indicazioni di come poter rintracciare la famiglia d’origine e scoprire, così, da dove provengono.

Questo libro è la storia di Maia, primogenita, insieme alla lettera le viene donata una collana con un ciondolo di pietra saponaria. La ragazza non aveva mai espresso desiderio di sapere del suo passato, ma un caso fortuito la spingerà alla ricerca e all’avventura, portandola fino in Brasile, a Rio de Janeiro. La verità che scoprirà sarà dura e dolorosa, ma la farà riflettere sul futuro e sulla sua vita, le sue scelte, i suoi sentimenti. Maia dovrà ripercorrere la storia della sua famiglia dal 1920 fino ad oggi per scoprire una storia d’amore struggente e senza tempo, che non ha potuto realizzarsi. Leggeremo anche la storia d’amore che finalmente Maia riesce a concedersi, dopo tanta sofferenza e dolore. Un romanzo che si lascia sfogliare pagina dopo pagina come se fosse, in quel momento, la sola ragione della nostra vita, con tanta curiosità, amore e passione.

Questo è il primo di sette libri, quindi purtroppo, dovrò attendere chissà quando per leggere il seguito, per seguire le storie delle altre sorelle, per poter vedere svelato il mistero di quest’uomo così ricco e così enigmatico, Pa’ Salt. Ma io con pazienza attendo…

Vi riporto una frase del romanzo che a mio avviso ne racchiude un po’ l’essenza:

“ Non lasciare mai che la paura decida del tuo futuro.”

Libro consigliatissimo!

Curiosità per chi lo leggerà:

Le sette sorelle si basa sulla mitologia greca delle Pleadi, sono sette sorelle Maia, Alcione, Asterope, Celeno, Taigete, Elettra e Merope. Figlie di Atlante, il titano a cui Zeus aveva affidato il compito di sostenere la terra, e di Pleione, la dea protettrice dei marinai.

Maia è la maggiore delle sorelle nota per la sua straordinaria bellezza e per la sua vita solitaria.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...