Perdersi e ritrovarsi

Dal primo istanteOh, sì! Melenso, stucchevole, sdolcinato, era il libro che faceva per me, Dal primo istante. Proprio per questi motivi l’ho comprato è l’ho letto tutto d’un fiato come in una full immersion di un congresso. Risultato soddisfacente e molto apprezzabile in constatazione del fatto che l’autrice Mhairi  McFarlane è al suo romanzo d’esordio. Divertente, ironico, quasi sadico in alcuni punti, ma si sorride e si ride di gusto. Quindi come avete ben capito non è la  narrazione di una classica storia d’amore è molto di più. Continua a leggere

Annunci

Le porte sulle emozioni nel libro di Giuliana Carta

EstelleGiuliana Carta autrice di una serie di racconti pubblicati dalla casa editrice Kimerik  con il nome de il Segreto di Estelle, sono racconti tra fantasia e realtà, tra desideri e la realizzazione di essi, posseggono un potere evocativo, vanno al di là della lettura per colpire nel nostro esistere, nel nostro inconscio, nel non risolto.
I suoi scritti vanno dritti al punto,  senza orpelli , ci fanno comprendere  la giusta strada da intraprendere attraverso un processo fatto di solitudine, intesa come mero processo interiore di crescita e viver bene con se stessi ed il mondo che ci circonda. Continua a leggere

Mildred Pierce

Mildred Pierce 2James M. Caine pubblica Mildred Pierce nel 1941, ma era già noto al pubblico per aver scritto Il postino suona sempre due volte. Il romanzo in questione è ambientato in California nel 1931, gli americani stanno subendo gli effetti della grande recessione del ’29, cercano di andare avanti, ma molte aziende crollano, falliscono e sempre più famiglie si trovano sul lastrico. Mildred è una donna sposata con due figlie, il marito, imprenditore edile, fallisce e si ritrova senza lavoro, lei inizia a darsi da fare cucinando torte e rivendendole alle famiglie che ancora si possono permettere piccoli lussi. Certo è che Mildred è molto brava, portata per la cucina e questo fa si che il suo nome inizia a viaggiare di bocca in bocca e di conseguenza a far aumentare gli incassi. Continua a leggere

Vacanze

vacanzeBuongiorno e buon 22 luglio, ormai le vacanze sono alle porte, tutti sia psicologicamente che fattivamente ci stiamo preparando al grande riposo e al grande divertimento dell’anno. Ma siamo sicuri che per tutti è così. Quanti di voi stanno per fare la vacanza dei sogni e per quanti sta diventando quella dei loro incubi? Tutti siete contenti di partire per l’agognata meta? scelta da voi o da…? Ma se non partite rimanete ad arrostire in città? Raccontatemi un po’ il momento della partenza o della totale permanenza nella bocca del vulcano.

Io per una curiosa legge del contrappasso, ho passato vacanze lunghissime al mare, ho fatto viaggi, sì certo diciamo pure che la vita è stata abbastanza clemente con me. Ma purtroppo si è resa conto di avermi elargito troppo ed ora…ed ora vivo la mia estate in città, in un appartamento a 35°gradi per stanza. Cosa devo continuare a dire, che nonostante tutto mi devo considerare fortunata? Ok, sono 4,30 sto già sudando copiosamente, affermo che sono fortunata. Ma ora raccontatemi di voi se vi fa piacere…

n.b: lo dico in silenzio per non farmi sentire dalla fortuna, ma alla mia ultima affermazione non ci credo poi così tanto! Ciaooooo!

Le pleadi

le sette sorelleA volte i preconcetti si devono abbandonare. Mi è capitato di leggere Le sette sorelle di Lucinda Riley, ho sempre pensato che scrivesse libri di poco conto, senza spessore, insomma non annoverabile a tutto ciò che appartiene alla letteratura, invece mi ritrovo qui a recensirlo in maniera entusiastica. La lettura del romanzo mi ha impegnata soli quattro giorni, pur essendo un bel tomo, una lettura piacevolissima , scorrevole e la storia si incastra perfettamente nella trama creata, ossia non ci sono buchi di narrazione. Continua a leggere

In questi anni nel nostro paese…

-una-societàGabriele Morelli dopo una lunghissima esperienza lavorativa nella CNA, con ruoli di rilievo fino al 2013, scrive questo saggio per mettere nero su bianco il suo pensiero e tanti anni dedicati ad un’idea ben precisa sulla classe politica e dirigente di questo paese. Una società senza progetto, edito dalla Kimerikè testimonianza di vita e lavoro, l’Italia ha un’emergenza in corso quella del cambiamento immediato e repentino che purtroppo non trova riscontro con il nostro sistema economico e sociale, ma la cosa più sconcertante e che essa non trova una via d’ingresso nella classe politica e dirigenziale. Continua a leggere